Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, LCN. Sony e Discovery interessate a tre LCN nazionali di Retecapri?

Dopo un periodo di relativa calma ricominciamo i giochi a riguardo degli LCN nazionali più appetibili, primi fra tutti quelli di Retecapri (20, 45, 55 e 66), con il testa il 20, al quale si erano interessati un po' tutti: da Mediaset a Sky, da Discovery a Scripps.
Questa volta le indiscrezioni vorrebbero interessamenti da parte dei giapponesi di Sony (già sul sat di Sky Italia con i canali Axn HD, Axn+1 e Axn Sci-Fi) per gli LCN 45 e 55 per il lancio di due nuovi canali con target bambini e cultura. Ma,  secondo il quotidiano MF – Milano Finanza, anche il gruppo Viacom (già editore anche di Paramount Channel in collaborazione con Sky) starebbe studiando il lancio di un nuovo programma in chiaro per il target maschile, mentre analoga strategia starebbe adottando Discovery Italia (fornitore di contenuti con Nove, DMax e Real Time) per un canale sportivo. Entrambi i player starebbero valutando le disponibilità sul mercato, tra le quali quella dell'appetibile 20 di Costantino Federico. (E.G. per NL)
28/11/2016 09:20
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Nei processi, siano essi civili, penali o amministrativi, è spesso richiesto l’intervento di parti terze rispetto ai litiganti, utili a coadiuvare i giudici in diverse fasi del giudizio, come nel caso del Commissario ad acta, un funzionario pubblico nominato dal giudice amministrativo nell'ambito del giudizio di ottemperanza a cui viene conferito il compito di emanare i provvedimenti che avrebbe dovuto emettere un ente, che però si è rivelato inadempiente.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Andrà a Mediaset il canale 20, fino ad oggi in mano a Retecapri e che, come già segnalato nelle scorse settimane su questo periodico, era prossimo ad una vendita verso non meglio identificati acquirenti.
Da ieri Discovery ha un nuovo organigramma. Marinella Soldi, che rimane president and managing Sud Europa (Italia, Spagna, Portogallo e Francia), sarà supportata nel mercato italiano dal general manager Alessandro Araimo, precedentemente chief operating officer di tutta l’area South Europe.