Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT. Rete 55 dalla Lombardia al nazionale in vista del salto europeo

Il gruppo varesino Rete 55 in data 05/08/2016 ha definito l'acquisizione dell'autorizzazione FSMA con annesso LCN 248 in ambito nazionale.
L'appetibile LCN (ogni singolo numero è il doppio di quello che segue) sarà associato ad un marchio varesino (il logo principale in Lombardia è diffuso su LCN 16) dal 30/11/2016 e vedrà l'attivazione di un nuovo palinsesto nel gennaio 2017 a seguito della chiusura della precedente programmazione. Nel primo semestre 2017 lo stesso canale nazionale sarà affiancato da un contenuto via satellite a copertura europea che progressivamente si espanderà a livello mondiale completando l'illuminazione di tutti i continenti entro il 2019. La multipiattaforma sarà supportata da uno specifico media asset management e da una messa in onda a clock tipica dei canali satellitari e il contenuto sarà tematico e basato su un palinsesto di "economia internazionale". Il canale satellitare vedrà invece un layout in lingua inglese che impegnerà una nuova redazione che avrà anche una sede romana, mentre, fanno sapere da Varese, "per la produzione e post-produzione dei contenuti sono stati siglati il 02/09/2016 accordi con un network internazionale". Tutte le informazioni riguardanti il newsmaking del nuovo canale saranno rese note dopo il 30/11/2016, prima della messa in onda del nuovo palinsesto. (E.G. per NL)
27/09/2016 15:48
 

Amici Animali Tv

 Sulla lcn 248 ora viene trasmessa l'emittente Amici Animali Tv... che ne sarà di questo canale?

Paolo

NOTIZIE CORRELATE
L’Italia è riuscita a ottenere l’agognata dilazione di due anni per la liberazione della banda 700 MHz, che dovrà passare entro il 2020 (con tolleranza fino al 2022) dalle televisioni alle connessioni mobili, in vista dello sviluppo del 5G.
A partire dal 01/01/2017 sul territorio nazionale non possono più essere venduti televisori con le vecchie codifiche DVB-T/MPEG2 o MPEG4.
Forse è la volta buona. Della collocazione sul mercato dei preziosi asset quale fornitore di servizi media audiovisivi nazionale con associati importanti logical channel number (LCN) abbiamo parlato in molte occasioni su queste pagine.
Come già reso noto in altro articolo anticipativo, il Parlamento europeo, il Consiglio UE e la Commissione europea hanno rconcluso il 14/12 un accordo politico su un approccio coordinato a livello di Unione Europea per l’uso della banda 700 MHz (694-790 MHz) e UHF (470-790 MHz). L’accordo si basa sulla proposta di decisione presentata dalla Commissione nel febbraio scorso.
Consiglio e Parlamento, nel corso del 'trilogo' con la Commissione europea, hanno raggiunto un accordo politico sull'uso delle frequenze di 700 Mhz per i servizi mobili che sara' disponibile per la banda larga facilitando l'introduzione dei dispositivi 5G entro il 2020.