Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio e TV
Un altro anno è passato e la radio digitale terrestre in Italia (così come in molti altri paesi europei) rimane poco più di un intento. Così, mentre il broadcasting IP sta galoppando un po' ovunque, da noi si assiste alla lotta con armi spuntate per la destinazione del canale 13, considerato come l'illusoria soluzione alla ventennale empasse di una tecnologia che, dopo oltre 30 anni dalla sua presentazione, non è ancora riuscita ad affermarsi.
 
Ottimi riscontri per i canali di Boing Editore (Boing e Cartoonito, nati dagli accordi tra Turner e Rti Mediaset) che chiudono il 2016 con la best performance di sempre in termini di ascolti, secondo quanto dichiarato da una nota diffusa lo scorso 27 gennaio.
 
Pubblicati gli aggiornamenti relativi alle regioni Marche, Toscana, Campania e Calabria delle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
 
Il governo si prepara a “omogeneizzare la normativa italiana a quelle più stringenti di altri paesi europei, come ad esempio la Francia” in tema di scalate nelle società quotate in borsa o, almeno, così sostiene il relatore del ddl concorrenza Salvatore Tomaselli.
 
Secondo uno studio dell’ufficio Ricerca&Studi di Mediobanca, dopo un quinquennio di flessione, tornano a crescere in Italia i ricavi dei principali gruppi televisivi.
 
Proseguiamo nel viaggio tra le imprese radiotelevisive italiane assistite da Consultmedia, prima struttura italiana di competenze a più livelli in ambito mediatico (collegata a questo periodico).
 
La stazione interregionale Radio Millennium, edita dalla milanese Elite srl, ha aquistato dall'emittente Radio Stella FM di Porlezza (Co), cinque impianti FM facenti servizio sulle province di Como, Lecco e sulla Svizzera Italiana.
 
Con l’ufficializzazione della tabella di marcia per la liberazione della banda 700 MHz, che gli operatori televisivi dovranno cedere alle telco in vista delle connessioni 5g diventa attuale la problematica relativa alla nuova collocazione dei mux televisivi, ancora lontana dall’essere risolta.
 
Con sentenza n. 839/16 del 29/09/2016 depositata il 03/10/2016 il Tribunale di Milano, sezione fallimentare, ha dichiarato il fallimento di Radio Milano International s.p.a. in liquidazione.
 
Mediaset ha già travolto il mercato radiofonico italiano: un settore che dà continui segni di stanchezza sia nell’approdo in nuove tecnologie che da un punto d’invecchiamento dell’utenza e assenza di un ricambio generazionale nella produzione. Tutte queste problematiche sembrano convergere su di una causa comune: il web.