Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio e TV
La National Amusements, holding della famiglia Redstone, ha deciso di rinunciare alla fusione tra Viacom e Cbs. “Abbiamo concluso – recita la nota ufficiale della NA - che quello attuale non è un buon momento per la fusione”.
 
Sembra un assalto in piena regola, quello portato avanti da Vincent Bolloré al fortino di Mediaset, grazie ad una rapida scalata nella proprietà del Biscione che l’ha reso, ora, il secondo azionista industriale, cioè l’obiettivo annunciato lunedì.
 
E’ passato all’attacco senza pensarci troppo lo squalo della finanza Vincent Bolloré che, vedendosi le porte continuamente sbattute in faccia da parte del Biscione, ha deciso di passare alle maniere forti e iniziare a impossessarsi di azioni Mediaset sul mercato.
 
A novembre Rai 1 torna in testa sulla prima serata, superando Canale 5 grazie ad uno share del 16,52% rispetto al 16% della rivale, ma nelle 24 ore la rete ammiraglia di Mediaset supera il primo canale.
 
"Mediaset ha appreso dell'acquisto di azioni da parte di Vivendi soltanto dal comunicato stampa diffuso dalla società francese nella serata di oggi, lunedì 12 dicembre 2016.
 
Battute conclusive per l'inserimento dei dati nel Catasto impianti FM del Registro degli Operatori delle Comunicazioni dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni di cui alla delibera n. 235/16/CONS, cioè il cd. "popolamento" impiantistico.
 
Dall'11 gennaio 2017 la Norvegia comincerà l'abbandono graduale della modulazione di frequenza nella direzione della tecnologia DAB+, secondo un processo avviato, col format DAB Eureka, nel 1995.
 
Un novembre da record per Viacom Italia che con un’audience a +13% rispetto al mese precedente raggiunge i 28 milioni di spettatori sul totale giornata.
 
"RTR 99, la radio romana "fuori dal coro" che modula sui 99.0 Fm, ringrazia tutti i suoi ascoltatori per la straordinaria partecipazione alla raccolta fondi per Amatrice".
 
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha resto noto che a conclusione del procedimento di revisione avviato, sulla base delle osservazioni formulate da alcuni operatori, sono state apportate variazioni alla graduatoria di assegnazione delle frequenze televisive locali della Regione Emilia Romagna di cui alla determina pubblicata sul sito il 14 luglio 2015.