Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tlc. Entro il 2017 forte potenziamento del 4G. Governo pensa ad asta nuove frequenze per 1 mld

Il Governo ha bisogno di soldi e per ottenerli pensa di proporre al Parlamento l'inserimento nella nuova legge di bilancio di una delega legislativa per la predisposizione di una asta competitiva per l'assegnazione di frequenze per il potenziamento della telefonia 4G.
Le reti mobili, nelle aree urbane, sono infatti ormai al limite della sostenibilità di un traffico esponenzialmente aumentato negli ultimi due anni (soprattutto a causa della fruizione di servizi audio-video) e l'imminente lancio di tariffe sostanzialmente flat (nel senso di limite di download difficilmente raggiungibile da parte della maggioranza dell'utenza) da parte di quasi tutte le compagnie telefoniche e la prossima diffusione delle auto interconnesse impone un notevole aumento della capacità trasmissiva che non può attendere oltre. Di qui l'idea di unire l'utile al dilettevole attraverso un'operazione che potrebbe portare nelle casse dello Stato una cifra compresa tra 0,7 e 1 mld di euro. L'asta per i 4G sarà anticipatoria del processo di liberazione frequenziale per lo sviluppo, da un lato, della tecnologia 5G e, dall'altro, dell'LTE broadcasting, previsti rispettivamente per il 2020 e 2022. (M.L. per NL)
20/09/2016 08:51
 
NOTIZIE CORRELATE
Ha oggi tre giorni di vita la Wind Tre Spa, azienda nata dalla fusione di Wind e 3 divenuta effettiva il 31/12/2016, e primo operatore del settore mobile con 31 mln di utenti attivi.
In un mondo digital oriented, gli utenti prediligono la radio rispetto ai portali di streaming non radiofonici (anche se appare impropria la distinzione, posto che è ormai difficile definire cosa è e non è una radio, così come il web stesso è sempre più una mera piattaforma distributiva del medium radiofonico, nell'accezione classica).
Lo streaming è ormai uno dei principali modi per ascoltare della musica ed è prevedibile che aumenterà di importanza nei prossimi anni anche in relazione agli esistenti supporti ed a quelli che verranno.
Tempi certi, ma solo per finta: così si può riassumere la relazione approvata dalla commissione industria del parlamento europeo e redatta dalla vicepresidente Patrizia Toia e che, sostanzialmente, chiede la possibilità di ritardare le tempistiche previste dall’Unione per la cessione delle frequenze della banda 700 MHz dalle televisioni alle telco.
Maxi sequestro del Tribunale di Roma 152 siti web che diffondevano via internet servizi “piratati” che consentivano all’utente della rete di assistere gratuitamente alla visione di film o di eventi sportivi.