Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Auditel: ad ottobre Canale 5 batte Rai 1 e La7 scavalca Rete4. Bene TV8 di Sky

Un ottobre d’oro per Canale 5 che, con uno share nelle 24 ore del 16,80%, supera Rai 1 (15,8%) grazie ad alcune prime serate di successo (come il Grande Fratello Vip) e al palinsesto nella fascia pomeridiana.
Sulla rete pubblica ammiraglia funzionano le fiction come “L’allieva” e “I Medici”, ma rispetto al mese di settembre diminuisce di un oltre un punto il prime time. Non molto positivi i dati relativi a Rete 4 con uno share medio del 4,27% e in netta flessione anche nelle prime tre settimane di novembre (3,99%). La7 è la novità più importante perché non solo scavalca Rete 4, ma con un seguito di spettatori del 4,40% si avvicina molto a Italia 1 e fa registrare risultati importanti nell’orario serale 18-22.30. La neonata TV8 è cresciuta nel giro di un solo anno dallo 0,6% all’1,48% contribuendo all’incremento del gruppo Sky che si aggiudica circa l’8% di share. Per quanto riguarda le realtà minori, troviamo al di sotto del punto percentuale le emittenti televisive dedicate allo sport con TopCalcio24 (Mediapason) allo 0,1% e Sportitalia allo 0,09%. (M.R. per NL)
24/11/2016 16:41
 
NOTIZIE CORRELATE
Non si placano gli animi dei giornalisti romani dipendenti di Mediaset, preoccupati per un ridimensionamento della sede del Tg5. Solo pochi giorni fa l’incontro tra i vertici del Biscione e i sindacati del settore sembrava aver fugato dubbi e timori circa un intervento sulla sede capitolina.
Si preannuncia un buon 2017 per le televisioni commerciali, o almeno così credono i due grandi broadcaster generalisti Rai e Mediaset, a giudicare i costi di listino che uno spazio pubblicitario medio richiede e che mostrano una crescita repentina, netta e stabile.
Dibattito acceso su una pagina Facebook dedicata agli operatori radiofonici dopo la pubblicazione di un sommario report dei dati d’ascolto delle web radio di RadioMediaset (polo radiofonico del Biscione cui fanno riferimento le emittenti nazionali Radio 105, Virgin e R 101) accessibili (fino a quel momento) su una sezione specifica del portale United Music, che gestisce il pool di web radio.
A volte ritornano. Sky punta ancora alla pay-tv di Mediaset: la relazione burrascosa tra il Biscione e Vivendi diventa terreno di conquista per il vecchio pretendente.
Le televisioni non sopravvivono più solo con la pubblicità e cercano nuovi modelli di business. Le emittenti televisive stringono la cinghia: Mediaset ha dichiarato l’obiettivo di risparmio di 123 milioni di euro entro il 2020, mentre, secondo quanto riporta Italia Oggi, il canale francese Tf1 si prefigge di risparmiare 25-30 milioni di euro ogni anno.