Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Web. A ottobre bene i siti delle tv battono i giornali

A ottobre i siti dei più importanti operatori televisivi hanno avuto un incremento di utenti giornalieri. Secondo i dati Audiweb, rispetto al mese di settembre c’è stato un +1,7% con 20,4 milioni di utenti connessi da mobile e 10,7 milioni da pc.
I siti Rai e Mediaset crescono rispettivamente del 15,3% e del 22,7%, mentre calano il sito di SkyTg24 (-9,7%) e di Sky Sport (-14,7%). In aumento anche La7 a +39,8%, Leitv (Rcs) a +10,8% e Fox a +65,6%. Continua il periodo altalenante invece, per i siti d’informazione e della carta stampata con il Corriere della sera e La Repubblica a -2,3%, Ansa a -2,6% e La Gazzetta dello sport in netto calo al -13,1%. Tra le poche eccezioni, ci sono il Giornale (+12,7% ), la Stampa (+7,2% ) e il Messaggero ( +2,5%). (M.R per NL)

16/12/2016 10:01
 
NOTIZIE CORRELATE
Pubblicità attraverso gli influencer: chi, tra i volti più noti al pubblico (non necessariamente per mezzi diversi da quelli online), si scatta una foto (il cosiddetto selfie) o si fa fotografare con un prodotto o un marchio ben visibile fa pubblicità a questo, utilizzando la propria immagine che per via della sua fama, produce un istintivo rapporto di fiducia per i suoi fan, fungendo da cassa di risonanza per il prodotto o brand in questione.
In un articolo pubblicato sul Guardian di ieri, 12 marzo, Tim Berners-Lee (foto), inventore del world wide web e fondatore del World Wide Web Consortium (W3C), cerca di descrivere l’attuale punto di evoluzione del più diffuso mezzo di comunicazione al mondo ed elenca tre problematiche, a suo avviso pressanti, per il futuro che lo attende.
Tra i molti temi trattati nel “Libro bianco sul futuro dell’Europa”, vi è quello dell'innovazione tecnologica e del paradigma digitale nella vita quotidiana dei cittadini dell’Unione.
Google e Facebook fanno incetta di utenti online sulle loro piattaforme: si tratta di numeri da capogiro, con utenti, per il mese di dicembre dello scorso anno, intorno ai 34 milioni per il search engine e i 28 milioni per il social.
Il nuovo report firmato Audiweb e contenente le rilevazioni dell’audience digitale nel mese di dicembre 2016 rivela un cambiamento di abitudini in termini di navigazione: si evidenzia, infatti, una diminuzione delle connessioni da desktop (-11,2% nel giorno medio e -5% nel mese) e una crescita percentuale invece dell’accesso internet da mobile (+8,1% nel giorno medio e +15,3% nel mese).