Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Africa-Egitto: creata una tv per islamici moderati
Un gruppo di chierici islamici dell'Universita' Al-Azhar del Cairo ha fondato una tv satellitare che mira a promuovere un Islam moderato.
Azhari dovra' rafforzare le competenze degli studenti universitari nel contrastare interpretazioni troppo estremiste e ignoranti della religione, ha spiegato lo sceicco Khaled al-Guindy del Consiglio superiore per gli Affari Islamici. Le trasmissioni dovrebbero inziare a meta' agosto, in concomitanza con il Ramadan. Le lingue sono l'arabo e l'inglese, e in un secondo tempo anche il turco e l'hindi. I programmi saranno recepiti in Europa e nel Sudest asiatico. L'Universita' al-Azhar del Cairo ha rapporti molto stretti con il Governo egiziano, ma al Guindy ha sostenuto che la tv e' "del tutto indipendente". (ADUC)
 
 
04/06/2009 14:40
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
Valorizzare gli ascolti in netta crescita e migliorare il fatturato: questo è l’obbiettivo di Urbano Cairo per quanto riguarda il 2017.
Tempi d’oro per Urbano Cairo e la sua La7, che godono dei risultati derivanti dall’aver scommesso sull’informazione e l’approfondimento politico nel disegnare il proprio palinsesto.
Più di 100 mln di perdita in meno rispetto all’anno scorso e al contempo più di 100 mln in meno di debiti, nonostante i ricavi siano ancora in calo.