Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Continuano i controlli della GdF nelle emittenti radiotelevisive: verifiche anche in Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia
S'intensificano i controlli da parte delle Unità Speciali della Guardia di Finanza - Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l'Editoria, in collaborazione con l'Agcom, presso le emittenti radiotelevisive, generalmente finalizzati ad accertare la regolarità della posizione in tema di diritti d’autore e diritti connessi ai diritti d’autore. Ormai l'accertamento è esteso su tutto il territorio nazionale (in questi giorni sono state segnalate a questo periodico visite ad emittenti lombarde, venete e friulane) e molte sarebbero le contestazioni mosse dai militari della GdF non tanto e non solo a riguardo del possesso delle licenze SIAE e SCF (la maggior parte delle stazioni si è nel tempo regolarizzata), quanto alle modalità di tenuta del registro programmi ex Del. Agcom 54/03/Cons. Nondimeno - ed incredibilmente - si sono registrati casi di radio locali che nemmeno risultavano iscritte al Registro Operatori Comunicazioni presso l'Agcom (sic!), oppure prive di testate giornalistiche presso il Registro Stampa del Tribunale competente (in aperta violazione della L. 47/1948 e successive modificazioni e integrazioni).
30/09/2009 07:43
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Mercoledì 8 marzo, si è tenuto presso la sede di Confindustria Radio Televisioni (CRTV), un ulteriore incontro con una delegazione della SCF e i rappresentanti dell’Associazione Radio FRT e di Aeranti-Corallo, avente per oggetto il rinnovo della convenzione per i diritti connessi.
E' tragicamente scomparso oggi a Mazara del Vallo (Tp) Giuseppe Romeo, tecnico delle tlc ed ex editore radiofonico siciliano. Romeo stava lavorando insieme al collega Vincenzo Miraglia, rimasto gravemente ferito, su un traliccio di telecomunicazioni, dove era imbragato, che è rovinosamente caduto dopo aver ceduto alla base per ragioni da verificare.
L’Unione Europea, vuole estendere la tutela dei diritti connessi all’editoria digitale per tutelarne la situazione economica: una misura che rischia seriamente di trasformarsi in una clamorosa spallata sia all’accesso d’informazioni per l’utenza che ai piccoli editori.
Oltre all’aspetto primario di utilizzo musicale, ci sono altri aspetti che derivano dallo streaming e dall’utilizzo di tale servizio. Anzitutto la platea che si apre agli autori che si avvalgono anche dei servizi in streaming per la diffusione delle loro creazioni è quella degli internauti e quindi potenzialmente l’intero mondo di Internet.