Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre. Murdoch si prepara a sfidare Mediaset sullo stesso terreno. Trattative per La 7
Settimana di intensa esposizione mediatica per Murdoch, questa. Nel bene e nel male. Prima la relazione Agcom che lo incorona Re Mida della tv privata italiana e che fa esultare Paolo Romani, il viceministro del MSE-Com che vorrebbe così archiviata la faccenda del duopolio RAI-Mediaset. Poi lo scandalo delle intercettazioni giornalistiche illegali in Gran Bretagna, brutta storia che potrebbe anche avere clamorosi sviluppi. E, dulcis in fundo, da qualche ora, le indiscrezioni che vorrebbero la News Corp interessare a proporre un'offerta per l'acquisizione (quando la legge italiana lo permetterà e cioè alla fine del 2011) del comparto tv di Telecom Italia (Telecom Italia Media, editore di La 7 e MTV). A curare le fila della complessa operazione, sarebbe un esperto di queste operazioni: Tarak Ben Ammar, il sessantenne finanziere franco-tunisino da tempo presente sul mercato televisivo (e non solo) italiano e membro del cda di Mediobanca.
10/07/2009 10:13
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
News Corp chiude in perdita il suo secondo trimestre fiscale: determinanti gli oneri dovuti alle attività australiane connesse alla stampa. Il gruppo editoriale di Rupert Murdoch che pubblica, tra gli altri, il Wall Street Journal e The Sun, ha rilevato un rosso di 219 mln di dollari nei tre mesi al 31 dicembre scorso contro i 106 mln del periodo omologo dell'anno precedente.
Valorizzare gli ascolti in netta crescita e migliorare il fatturato: questo è l’obbiettivo di Urbano Cairo per quanto riguarda il 2017.
Tempi d’oro per Urbano Cairo e la sua La7, che godono dei risultati derivanti dall’aver scommesso sull’informazione e l’approfondimento politico nel disegnare il proprio palinsesto.