Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre, switch-off Alto Adige: transizione in Pusteria con l'aiuto degli impianti di risalita

"Superata qualche difficoltà nell’impianto di Monguelfo, dalle 17.45 tutta la val Pusteria ha abbandonato il vecchio sistema analogico per passare alla TV digitale". Lo rende noto il bollettino odierno della Provincia Autonoma di Bolzano, che informa che "La RAS ha riattivato i propri 11 impianti, analoga operazione é stata completata dalla RAI. Un grazie alla Spa del Plan de Corones, che ha messo in funzione gli impianti di risalita appositamente per consentire ai tecnici di raggiungere gli impianti coperti di neve". Continua poi la nota della Provincia: "Malgrado qualche difficoltà nella riattivazione dell'impianto di Monguelfo, dove i tecnici hanno dovuto lavorare sino alle 17.45, la RAS ha completato la digitalizzazione dei suoi 11 impianti in val Pusteria, sesta tappa del calendario della transizione (switch off) dal sistema analogico al digitale in Alto Adige. RAI e emittenti private hanno adeguato le rispettive infrastrutture, la RAS ha fatto altrettanto a San Lorenzo, Plan de Corones, Valdaora, Monguelfo, Anterselva di Mezzo, Valle di Braies, Val Casies, San Candido, Dobbiaco, Prato alla Drava e Sesto Pusteria. Un particolarità di questa giornata: la società Kronplatz-Plan de Corones Spa ha messo in funzione i propri impianti di risalita appositamente per consentire ai tecnici di arrivare alla zona dell'impianto, ormai coperta di neve. Dalla RAS un grazie alla Spa di Brunico per la disponibilità dimostrata". Con Brunico e la Pusteria si conclude la seconda settimana del passaggio alla TV digitale in Alto Adige, che, secondo l'organo di governo locale, "finora non ha registrato particolari problemi nella riattivazione degli impianti in quota". La prossima settimana la copertura dell'Alto Adige diventerà totale dopo le due ultime tappe dello switch off: il 9 novembre in val Gardena, l'11 a Bressanone e in val d'Isarco. La Provincia Autonoma di Bolzano ricorda ai cittadini che una volta collegato il decoder al televisore (per chi non lo ha già integrato, devono risintonizzare i canali per poter ricevere la TV in digitale. Per ogni chiarimento è disponibile il numero verde del Ministero 800.022.000, informazioni sono fornite anche dalla RAS al numero 0471 546666. Indicazioni e spiegazioni anche sul sito web della Rete civica all’indirizzo della Provincia www.provincia.bz.it/digitale-terrestre o della RAS www.ras.bz.it

06/11/2009 20:25
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).