Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Facebook: TGCom raggiunge i 20mila fan e le sue notizie sbarcano sul social network
La pagina di Tgcom su Facebook ha superato i 20mila iscritti e la redazione fa un "regalo" agli "amici" per rimanere sempre aggiornati sulle più importanti notizie dal mondo, anche stando sul social-network. Da oggi tutto ciò è infatti possibile grazie all'applicazione "Tgcom notizie", la novità sviluppata dal laboratorio creativo Moltomedia, che segna l'ingresso delle news della testata online di Mediaset diretta da Paolo Liguori in uno dei siti più frequentati dai navigatori italiani. Utilizzare l'applicazione è semplice: basta digitare nel campo di ricerca su Facebook il nome "tgcom notizie" e cliccare il pulsante "aggiungi alla pagina". In questo modo un piccolo riquadro posizionato a piacere nel profilo personale degli utenti segnalerà le ultime notizie del Tgcom. Un semplice click su uno dei titoli permetterà di approfondire la notizia ogni volta che lo si vorrà. Il tutto in maniera gratuita. Tgcom è stato uno dei primi quotidiani online ad approdare su Facebook nell'ottobre dello scorso anno. Nello spazio sul social network vengono inviati periodicamente news e aggiornamenti agli "amici", che possono commentarli oltre a caricare foto e filmati.
27/03/2009 10:56
 

FB meglio di Google News? Forse sì...

Sono sempre di più le testate telematiche che si affidano ai social network (non solo a Facebook) per conquistare nuovi lettori. E' sempre più facile, è sempre più immediato. Non come accade per Google News, dove un qualunque periodico o quotidiano per essere considerato deve soddisfare una quantità smisurata di prerequisiti. Forse il prodotto di Mountain Wiev sarà più autorevole, ma insomma, "chissenefrega" se l'importante è recuperare lettori. No?
Oltretutto, perchè fino a qualche mese fa la stampa internazionale sembrava terrorizzata dall'uso che Google faceva dei propri articoli? Oggi non solo vuole essere parte di quel sistema, ma si infila anche nel più popolare dei social network pur di ottenere più visibilità. Del resto, le vie di internet sono infinite...
 
NOTIZIE CORRELATE
Le due novità in fatto di navigazione, Whatsapp Web e Telegram Web, famosi servizi di messaggistica istantanea nati come semplici app e adesso usufruibili anche tramite sito web su computer e tablet, sono state recentemente prese di mira dagli hacker della Rete; questo almeno è quanto emerge da uno studio firmato Check Point Software Technologies Ltd., ovvero un'azienda israeliana produttrice di dispositivi di rete e software, specializzata in prodotti relativi alla sicurezza quali firewall e VPN (Virtual Private Network - rete di telecomunicazione privata).
Snap, società a cui fa capo l’applicazione Snapchat, è sopravvissuta al suo primo giorno di quotazione in Borsa (venerdì 3 marzo) chiudendo a 26,7 dollari con una crescita del 9%.
Snapchat sorprende tutti a Wall Street arrivando a registrare la maggior quotazione Nyse nella storia di una società tecnologica, dopo Alibaba nel 2014.
YouTube, la piattaforma di videosharing più famosa al mondo, gongola: “You know what’s cool? A billion hours” titola sul blog ufficiale, dove annuncia che sono oltre un miliardo le ore di video visualizzate ogni giorno dagli utenti del portale sparsi in tutto il globo.
Non è un segreto che Facebook sia di gran lunga il social network più diffuso al mondo, con un’utenza che si aggira intorno ai 2 miliardi e nessun concorrente effettivamente in grado di scalfirne le dimensioni; è proprio per questo motivo che le altre piattaforme hanno finora puntato sul fornire servizi alternativi e Facebook ha puntualmente fatto di tutto per inglobarle, mostrando un atteggiamento che sembra nascondere l’intenzione di restare l’unico sulla piazza.