Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Informazione e controllo dei media. Utelit: "Problema serio. Occorre intervenire dal basso, facendo crescere l'informazione locale"
«Uno dei problemi della democrazia imperfetta in Italia è nell'uso della stampa per colpire gli avversari politici invece che per informare gli italiani dei fatti complessi della nostra società e aiutarli a capire». Lo dichiara Rocco Monaco, presidente di Utelit Consum, rispetto alle recenti polemiche che hanno coinvolto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e che hanno determinato le dimissioni del direttore di "Avvenire", Dino Boffo. «Tutti, e in particolare i più giovani, hanno necessità di comprendere la realtà delle cose invece che essere sottoposti a un bombardamento mediatico che spesso stordisce invece che far capire». Per Monaco «un problema molto serio è la concentrazione dei mezzi di comunicazione in poche mani, facendo perdere all'informazione un adeguato pluralismo». Per il presidente di Utelit Consum «occorre valorizzare sempre più la qualità dell'informazione locale, che richiede professionalità e rigore, senza inseguire modelli di spettacolarizzazione che richiamano l'audience nel breve periodo. Serve serietà e qualità per superare modelli di volgarizzazione della comunicazione e dello spettacolo che non appartengono all'immagine d'una società sana».
 
 
 
09/09/2009 16:49
 
NOTIZIE CORRELATE
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
La tutela della libertà di espressione passa anche dalla commisurazione della sanzione pecuniaria inflitta ai giornalisti condannati al risarcimento.
Tagli drastici al pacchetto calcio con l’obiettivo di ridurre le spese: questo l’intento annunciato da Piersilvio Berlusconi durante la presentazione delle linee di sviluppo della pay-tv relative all’anno 2020.
Presentate il 18/01 a Londra le Linee guida di sviluppo Mediaset: atteso al 2020 un miglioramento dell'EBIT di 468 milioni nelle attività media italiane. Raccolta pubblicitaria 2016 in crescita del 4,0%.
Nello scorso mese di novembre non tutti i siti d’informazione italiani hanno ottenuto risultati positivi. Rispetto al mese precedente, Repubblica segnala una crescita di utenti del 4% per un totale di 1,56 milioni, a differenza del Corriere della Sera che con 1,08 milioni non registra sensibili variazioni (+0,1%) e della Stampa che accusa un pesante calo del 14,3%.