Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Legge 69/2009: lo “stare decisis” fa un primo, timido ingresso nel nostro ordinamento giuridico

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

08/10/2009 12:15
 
NOTIZIE CORRELATE
Scritto a quattro mani dagli avvocati Francesco Saverio Orlando e Bruno Spagna Musso, il volume analizza le novità introdotte dal D.L. 132/2014, convertito dalla L. 162/2014, in tema di esecuzione forzata, che ha previsto l’obbligatorietà del processo esecutivo in forma interamente telematica.
Individuando gli aspetti più interessanti per la pratica professionale, nel testo viene analizzata la figura del consulente tecnico d'ufficio (CTU), i presupposti del suo intervento e modus operandi, con ampi riferimenti normativi.
La rivista trimestrale, diretta da Romano Vaccarella, si presenta organizzata 4 differenti rubriche.
Una delle più importanti novità per gli operatori del diritto e per i cittadini introdotta dal Decreto Legge 22 giugno, n. 83 (cosiddetto “Decreto Sviluppo”), convertito dalla Legge 7 agosto 2012, n. 134 (G.U. n. 187 del 11 agosto 2012), operativa da ieri - 11 settembre 2012 - riguarda la previsione da parte del legislatore della necessità di una delibazione preliminare della Corte d’Appello incentrata sulla ragionevole probabilità di accoglimento del gravame.
Prosegue la matrona dell’Esecutivo per accorciare i tempi della giustizia, ritenuti uno dei più rilevati elementi disincentivanti allo sviluppo degli investimenti nel nostro Paese.