Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Mediaset Premium: pronti due nuovi canali, ma il bilancio è rosso
Cresce il fatturato derivante dall’offerta digitale, ma il bilancio del comparto resta sempre in rosso. Ma in casa Mediaset si continua ad investire e sono pronti due nuovi canali, nella speranza che arrivi presto il pareggio di bilancio. Il business del digitale terrestre conta sempre di più. Ormai i ricavi generati dall’offerta Mediaset sono pari al 13% del fatturato del gruppo. Si parla dunque di una cifra considerevole. Per il 2008 siamo attorno ai 400 milioni di euro. E si prevede un incremento del 20% per il 2009 (nonostante la crisi, verrebbe da dire). Non è tutto oro quello che luccica però. Il fatturato cresce, ma il bilancio del comparto è sempre in perdita. Per il 2008 siamo a 60 milioni di passivo (erano 40 nel 2007 e 20 nel 2006). Questo perché gli investimenti legati alla fase di lancio sono molto consistenti e saranno ammortizzati solo nel lungo periodo. Ciò non toglie che il pareggio di bilancio sarà difficilmente raggiungibile nel breve periodo. Ma il Biscione non sembra preoccuparsi più di tanto. E continua, difatti, ad investire. Accanto agli attuali, sono pronti per essere inaugurati due nuovi canali tutti dedicati al cinema: Premium Cinema e Studio Universal. Entrambi dovrebbero arrivare a trasmettere più di 20 film al giorno. (Davide Agazzi per NL)
 
29/04/2009 14:34
 
NOTIZIE CORRELATE
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Andrà a Mediaset il canale 20, fino ad oggi in mano a Retecapri e che, come già segnalato nelle scorse settimane su questo periodico, era prossimo ad una vendita verso non meglio identificati acquirenti.