Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Mentana vince in tribunale. I giudici: ''Deve tornare a condurre 'Matrix'''
(Adnkronos) - Enrico Mentana deve essere reintegrato alla conduzione di 'Matrix'. Lo ha disposto il Tribunale di Roma ordinando il reintegro del giornalista alla guida del programma di Canale 5. A darne notizia è il legale di Mentana, Domenico D'Amati, che spiega: "Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Roma dott. Guido Rosa ha dichiarato illegittimo il licenziamento di Enrico Mentana e ha ordinato alla RTI di reintegrarlo nel posto di lavoro con le mansioni di realizzatore e conduttore del programma Matrix, condannando inoltre l'azienda al risarcimento del danno''. Il giornalista, difeso dagli avvocati Domenico e Giovanni d'Amati, ''aveva sostenuto -afferma il legale- di essere stato 'dimissionato' e pertanto illegittimamente licenziato, per avere criticato la decisione editoriale di mantenere inalterata la programmazione di Canale 5 in occasione della morte di Eluana Englaro''. Mentana ha sempre sostenuto infatti di essersi dimesso sul caso Englaro dalla direzione editoriale di Mediaset, ma aveva contestato la concomitante decisione dell'azienda di sostituirlo alla conduzione di 'Matrix'.
 
 

 

26/05/2009 15:10
 
NOTIZIE CORRELATE
Con una decisione che ha destato stupore, la Cassazione ha definitivamente respinto la richiesta dell'INPGI di avere da RTI (Reti Televisive Italiane S.p.A., società del Gruppo Mediaset) contributi per circa 1 mln e mezzo di euro, come emergeva da un'ispezione in azienda per 7 giornalisti per il periodo maggio 1999-febbraio 2005, tra i quali Alessandro Piccinini, noto conduttore di "Controcampo" dal 1998 a 2012 su Italia 1.
Gennaio 2015, buon mese per Mediaset, che è salita di un punto e mezzo in prima serata, raggiungendo il 34,8% complessivo di share, sulla scia della crescita della punta di diamante del gruppo, Canale 5.
“La sentenza della Corte d’Appello di Milano nella causa Rti/Yahoo! Italia stravolge la sentenza di primo grado che aveva perfettamente interpretato l’evoluzione della rete e il ruolo degli Internet Service Provider ai fini della migliore tutela dei diritti degli Autori e dell’industria della Cultura. Come Presidente della Siae auspico che la Corte di Cassazione possa autorevolmente intervenire e sancire la realtà dei fatti”, ha dichiarato il presidente SIAE Gino Paoli.
Tra qualche giorno nascerà a Torino l'emittente nazionale Matrix Tv con lo scopo di seguire i vari eventi fieristici italiani con particolare attenzione all'Expo 2015.
“Positività” è la sensazione che si respira nell’aria e che trapela dalle parole dell’a.d. della concessionaria Publitalia ‘80 e di Mediaset, Giuliano Adreani.