Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Nasce iPITO, nuova frontiera della Tv digitale
(Millecanali.it) - Un gruppo di programmatori torinesi ha creato iPITO. un software che funziona da corsia preferenziale per raggiungere i più innovativi contenuti del web: dalla Tv alla Radio senza trascurare i Giochi. Più di 2.000 i canali televisivi, italiani ed esteri, a disposizione, più 1.000 Radio.
Internet è un universo di contenuti ma spesso la strada per ottenere quello che cerchiamo non è semplice: pirati informatici e virus sono realtà concrete e la nostra privacy, nonché i nostri soldi sono in pericolo. Per questo un gruppo di programmatori torinesi ha creato iPITO. un software che funziona da corsia preferenziale per raggiungere i più innovativi contenuti del web: dalla Tv alla Radio senza trascurare i Giochi, limitando qualsiasi rischio di contagio. Più di 2.000 canali televisivi, italiani ed esteri, più di 1.000 stazioni Radio, italiane ed estere. News, sport, rock, pop, adult, tutto completamente gratuito e sempre a disposizione. L’uso di iPITO è semplicissimo, adatto anche agli utenti meno esperti, basterà selezionare il nome dell’emittente radio-televisiva e dopo pochi istanti il canale sarà visualizzato.  Per il funzionamento è necessario disporre di una connessione ad internet veloce, tipo ADSL; non sono richiesti altri apparati aggiuntivi (es. decoder). Per i canali Adult (+18) è previsto un filtro famiglia, con accesso protetto da password. Anche la visione dei canali per adulti non richiede alcun costo aggiuntivo. iPITO è acquistabile presso i più grandi centri di distribuzione d’informatica e della grande distribuzione. L’elenco è disponibile su www.ipito.com.
25/02/2009 16:19
 
NOTIZIE CORRELATE
In un articolo pubblicato sul Guardian di ieri, 12 marzo, Tim Berners-Lee (foto), inventore del world wide web e fondatore del World Wide Web Consortium (W3C), cerca di descrivere l’attuale punto di evoluzione del più diffuso mezzo di comunicazione al mondo ed elenca tre problematiche, a suo avviso pressanti, per il futuro che lo attende.
La centralità di internet è, nel mondo moderno, sempre più permeante e nelle zone caratterizzate dal fenomeno del digital divide, il disagio consiste nel non beneficiare di una connessione internet fissa, o di averne una troppo lenta che, inevitabilmente, va ad intaccare il lavoro degli utenti che utilizzano la rete per questioni legate al business.
Negli Stati Uniti, la radio online è la seconda attività più comune nelle app dei dispositivi mobili con il 15% del tempo speso, seconda solo ai social network con il 29% e più diffusa dei giochi con l’11%.
L’Associazione Internet Media (www.associazioneinternetmedia.org) ha quale mission principale quella di incentivare lo sviluppo dei media sulla rete (in particolare per quanto attiene a web radio e web tv).
Il prossimo anno porterà diverse novità nel settore digitale nell'Unione Europea. A partire dal 15/06/2017, i costi delle chiamate, dei messaggi e del traffico internet saranno uniformati in tutta l'Unione e per prevenire frodi e abusi verrà vietato l'acquisto di sim in paesi diversi da quello di residenza (paesi nei quali, ad esempio, si applicano costi d'acquisto inferiori).