Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Posta elettronica certificata: definite le procedure per l’attivazione della PEC assegnata ai cittadini. Possibilità di trasmettere via e-mail le istanze alla P.A

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

27/05/2009 15:45
 
NOTIZIE CORRELATE
E’ opportuno che le Camere di commercio si astengano dal sanzionare le società che omettono di comunicare il proprio indirizzo di PEC entro il 29 novembre, potendo considerare, come corretto, anche l’adempimento effettuato entro l’inizio del nuovo anno.
Si avvicina la scadenza per la comunicazione al Registro delle Imprese dell’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) da parte delle imprese costituite in forma societaria.
Si mostra certamente ottimista il ministro Brunetta con riguardo alla diffusione della Posta Elettronica Certificata. Ieri, infatti, durante una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Vidoni, ha innanzitutto espresso soddisfazione con riguardo all’ottemperanza, da parte dei professionisti, all’obbligo di comunicare il proprio indirizzo PEC ai rispettivi ordini di appartenenza.
"Cari colleghi, siamo a tre giorni dallo scadere del termine del 29 novembre per attivare la Posta elettronica certificata. E’ un decreto legge del 29 novembre 2008 (n. 185) promosso dal Ministero dell’innovazione ai fini di rendere più agevoli i rapporti fra la Pubblica amministrazione e gli utenti".
Per i professionisti appartenenti ad Ordini e Collegi è ormai prossimo il termine ultimo per comunicare l’avvenuta attivazione del proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).