Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Processo alla baia, tutto da rifare? La sentenza di condanna messa in forse dal curriculum del magistrato giudicante

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

24/04/2009 05:05
 
NOTIZIE CORRELATE
L’Agcom in vista della definizione delle nuove regole a tutela del diritto d’autore dà voce alla consultazione pubblica attraverso un ciclo di audizioni volto al recepimento di commenti e critiche da parte di tutti gli utenti di internet.
Per alcuni è rimasto un software impareggiabile. Per altri è diventato comunque parte della storia di internet. Quella recente storia che ha modificato in modo immanente il mercato della musica e il concetto di condivisione dei file.
Con sentenza 49437/2009, la Cassazione ha confermato l'ordinanza di sequestro preventivo e di inibizione degli accessi da parte degli ISP nazionali emessa dal GIP di Bergamo il 28/11/2008 a carico del sito svedese www.thepiratebay.com, i cui amministratori sono stati indagati per concorso nel reato di violazione della LDA.
Milioni di cittadini in Gran Bretagna, abituati a scaricare illegalmente film e musica da internet, potrebbero perdere la loro connessione alla rete e multe fino a 50.000 sterline nel caso in cui continuassero con la loro attività.
"Le nuove tecnologie offrono fantastiche possibilita' per diffondere cultura e conoscenza a tutto il mondo quasi senza costi, pero' facilita la costruzione di una societa' controllata a un livello mai visto finora".