Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Processo civile: approvata la riforma che snellisce le procedure e garantisce efficienza al procedimento

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

11/03/2009 20:17
 
NOTIZIE CORRELATE
Scritto a quattro mani dagli avvocati Francesco Saverio Orlando e Bruno Spagna Musso, il volume analizza le novità introdotte dal D.L. 132/2014, convertito dalla L. 162/2014, in tema di esecuzione forzata, che ha previsto l’obbligatorietà del processo esecutivo in forma interamente telematica.
Una delle più importanti novità per gli operatori del diritto e per i cittadini introdotta dal Decreto Legge 22 giugno, n. 83 (cosiddetto “Decreto Sviluppo”), convertito dalla Legge 7 agosto 2012, n. 134 (G.U. n. 187 del 11 agosto 2012), operativa da ieri - 11 settembre 2012 - riguarda la previsione da parte del legislatore della necessità di una delibazione preliminare della Corte d’Appello incentrata sulla ragionevole probabilità di accoglimento del gravame.
E' stato licenziato dal Governo il decreto legislativo che, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, si prefigge di ridurre a tre i riti del processo civile unificando le regole del contenzioso.
E’ stato approvato dal Consiglio dei ministri del 9 giugno un provvedimento per la semplificazione dei procedimenti civili che da trentatre vengono ridotti a soli 3 modelli previsti dal codice di procedura civile, individuati, rispettivamente, nel rito che disciplina le controversie in materia di rapporti di lavoro, nel rito sommario di cognizione e nel rito ordinario di cognizione.
All'alba dell'entrata in vigore della mediazione civile, Nuova Giuridica pubblica un manuale per chiunque ha la necessita' di conoscere in chiave operativa il nuovo istituto.