Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio digitale, Finelco festeggia il successo del mobile streaming. Il gruppo è stato apripista per iPhone, per Symbiam e ora con Android
Le emittenti del Gruppo Finelco a luglio 2008 sono state scelte da Apple per accompagnare l’arrivo in Italia del nuovo iPhone 3G e nel febbraio 2009 sono sbarcate su tutti i cellulari smartphone che utilizzano il sistema operativo Symbian.

In pratica la quasi totalità della proposta in commercio in quel momento. Ma la tecnologia fa passi da gigante e l’ultima frontiera è costituita da Android, quello che da qui al 2010 si dice sarà l’applicativo più diffuso sui telefonini. Radio 105 è la prima emittente italiana a scegliere questo sistema sviluppato da Softfobia di Cagliari sulla nuova piattaforma di google e disponibile sui googlefonini. L’applicazione sarà simile a quella di iPhone, ma saranno presenti funzionalità ulteriori come il timer che dopo un certo periodo di tempo spegne la radio e la possibilità di utilizzare la radio come sveglia. Tutte le operazioni di scaricamento del widget saranno estremamente semplici. Con la tecnologia utilizzata dalla piattaforma molto presto sarà possibile anche visualizzare tutti i contenuti video e seguire, direttamente sul telefonino, le dirette live degli artisti presenti negli studi di Radio 105. Con Android, i Digital Media di Finelco danno un altro forte segnale al mercato on-line con ulteriori possibilità di comunicazione offerte alla propria clientela. Seguirà presto l’applicazione per Radio Monte Carlo e Virgin Radio.

20/07/2009 10:08
 
NOTIZIE CORRELATE
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).
"Con una decisione che segue di poco l'avvio della procedura di parziale switch-off dell'FM in Norvegia, anche la Svizzera annuncia la procedura di revisione del testo dell'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), da parte del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).
Negli Stati Uniti, la radio online è la seconda attività più comune nelle app dei dispositivi mobili con il 15% del tempo speso, seconda solo ai social network con il 29% e più diffusa dei giochi con l’11%.
Siamo al delirio: per (tentare di) risolvere il problema dell'insufficienza delle frequenze per lo sviluppo della radiodiffusione sonora in tecnica digitale terrestre (DAB+), Giacomelli inventa la riassegnazione della banda VHF aprendo la porta ad un ginepraio di ricorsi giudiziari da parte di network provider DTT che nell'ultimo quadrimestre 2016 si sono visti assegnare proprio le frequenze che lui vorrebbe ora ridistribuire.
"Sarà convocato a breve dal Sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli un Tavolo per il rilancio del digitale radiofonico e per il riordino delle frequenze, a sostegno di un comparto mai così innovativo come in questa stagione ma che ha necessità di impulsi positivi per una evoluzione tecnologica e industriale".