Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio digitale: future possibilità per la digitalizzazione della banda II (FM) – Draft della Riunione a Copenhagen del Comitato FM PT45 dell'ECC
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico).
 
Si fa seguito alla circolare del 09/09/2009 sull’argomento in oggetto (in SIT Online su www.consultmedia.it e su www.newslinet.it) per partecipare quanto segue.  Come anticipato, il 16 ed il 17/09/2009 si è tenuta a Copenhagen la riunione del Comitato FM PT45 (...) dell'ECC (...) del CEPT sotto il coordinamento dell'ECO, (...). Uno dei punti all'ordine del giorno era la stesura del final draft di un documento chiamato “Future Possibilities for the Digitalisation of Band II” (...). L’argomento era pertanto la digitalizzazione della Banda II, cioè lo spettro della modulazione di frequenza (FM). Le conclusioni della riunione sono sostanzialmente le seguenti (... segue per assistiti Consultmedia.it...) In esito alla suddetta riunione è stato reso disponibile il Draft Report, che è scaricabile in pdf (...) ai seguenti indirizzi: www.consultmedia.it/images/circolari/parte1.pdf - www.consultmedia.it/images/circolari/parte2.pdf e www.consultmedia.it/images/circolari/parte3.pdf. Nell’invitare le imprese assistite a consultare frequentemente il sito www.newslinet.it, ospitante il periodico telematico NL Newsline (collegato a Consultmedia), al fine di conseguire aggiornamenti in tempo reale in ordine ad informazioni rilevanti in materia economica, giuridica, amministrativa, fiscale e tecnica, si partecipa che questa struttura è a disposizione per qualsiasi chiarimento a riguardo di quanto sopra, evidenziando che il partner di riferimento per l’incombenza in parola è: dr. ing. Alessandro Palumbo – tel. 0331/441974 fax 0331/593008  email servizioambientale@planetmedia.it  professionista cui è demandata l’assistenza per le problematiche di specie. Infine si ricorda che nell’area riservata agli utenti S.I.T. (Service Informativo Telematico) del sito www.consultmedia.it è presente la raccolta di tutte le circolari inviate dalla struttura Consultmedia da un triennio a questa parte. Per adesioni al servizio S.I.T. (erogato al costo annuale di euro 100,00 oltre IVA): redazione@planetmedia.it (rif. Marco Menoncello 0331/452183 fax 0331/593008). 
21/09/2009 13:52
 
NOTIZIE CORRELATE
"Con una decisione che segue di poco l'avvio della procedura di parziale switch-off dell'FM in Norvegia, anche la Svizzera annuncia la procedura di revisione del testo dell'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), da parte del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).
Negli Stati Uniti, la radio online è la seconda attività più comune nelle app dei dispositivi mobili con il 15% del tempo speso, seconda solo ai social network con il 29% e più diffusa dei giochi con l’11%.
Siamo al delirio: per (tentare di) risolvere il problema dell'insufficienza delle frequenze per lo sviluppo della radiodiffusione sonora in tecnica digitale terrestre (DAB+), Giacomelli inventa la riassegnazione della banda VHF aprendo la porta ad un ginepraio di ricorsi giudiziari da parte di network provider DTT che nell'ultimo quadrimestre 2016 si sono visti assegnare proprio le frequenze che lui vorrebbe ora ridistribuire.
"Sarà convocato a breve dal Sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli un Tavolo per il rilancio del digitale radiofonico e per il riordino delle frequenze, a sostegno di un comparto mai così innovativo come in questa stagione ma che ha necessità di impulsi positivi per una evoluzione tecnologica e industriale".
Un altro anno è passato e la radio digitale terrestre in Italia (così come in molti altri paesi europei) rimane poco più di un intento. Così, mentre il broadcasting IP sta galoppando un po' ovunque, da noi si assiste alla lotta con armi spuntate per la destinazione del canale 13, considerato come l'illusoria soluzione alla ventennale empasse di una tecnologia che, dopo oltre 30 anni dalla sua presentazione, non è ancora riuscita ad affermarsi.