Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio, Marche: "La principale ragione della chiusura di Stereo 101 è stata la scomparsa del fondatore"
"Grazie per aver parlato di Radio Stereo 101 nell'articolo "Radio, Marche: chiude Stereo 101. Un altro pezzo di storia dell'etere che se ne va". Volevo segnalare, a tal proposito, che il motivo principale della chiusura è l'improvvisa scomparsa del fondatore e amministratore dell'emittente, Marcello Paolinelli, avvenuta pochi mesi fa". (C.N.)

(Cami 74.com) - Si spegne per sempre una delle voci storiche delle Province di Pesaro - Urbino e Rimini. Cessano le trasmissioni di Radio Stereo 101, a partire da oggi, 1 Marzo, rimarrà solo una colonna sonora che si fermerà non appena le frequenze saranno collegate ad un grande Network Nazionale. Radio Stereo 101 è nata nel Marzo del 1976 da un’idea di Marcello e Luciano Paolinelli, Stereo 101 con la sua musica e quel suo modo a volte un po’ “Naif” ha riempito le giornate di Pesaresi e Riminesi con alcuni dei programmi che hanno segnato un’epoca come “il trenino del Liscio” e “ Auguriamoci”, la musica e’ stata sempre al centro delle sue trasmissioni con una spicccata sensibilità per la musica “pop” e per i nuovi talenti della musica Italiana, (argomento in questi giorni dibattuti anche al governo). Dopo la prematura scomparsa di Marcello che con sua moglie Marina era alla guida della società,l i familiari non se la sono sentita di proseguire il cammino iniziato da quello che era uno degli ultimi editori radiofonici “puri” rimasto sempre in onda ininterrottamente dal 76. Radio Stereo 101 scompare definitivamente dal panorama delle radio locali della zone legate fortemente al territorio, lasciando un “vuoto” emotivo ma soprattutto fisico come mezzo di diffusione informativa sulle attività degli enti e delle associazioni locali. In questi giorni la segreteria della radio è stata sommersa di messaggi di ascoltatori ma anche clienti e colleghi che hanno voluto lasciare il loro “tangibile” saluto a quelli che sono stati 33 anni Straordinari in Fm. 
03/03/2009 06:00
 
NOTIZIE CORRELATE
"È emergenza continua a Ètv Marche", dichiara la Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI) che informa che ieri, ad Ancona, "si è riunita l’assemblea dei dipendenti di Canale Marche Srl, proprietaria dell’emittente. E i lavoratori non hanno potuto far altro che prendere atto delle gravi pendenze economiche ancora non evase dall’azienda".
I giornalisti, tecnici ed impiegati delle emittenti televisive locali del gruppo Spallanzani di Reggio Emilia, Rete7 ed È Tv Marche (controllata), da due mesi senza stipendio ed a rischio chiusura, hanno indetto per la giornata di oggi uno sciopero di 4 ore con manifestazione di protesta davanti la sede della proprietà.
Pubblicata la determina del 17/11/2016 con la quale il Ministero, dopo che il precedente bando non aveva condotto alla assegnazione del canale UHF 58, ha assegnato tale risorsa.
Franco Grasso, coordinatore di E'tv Marche, è morto all'età di 57 anni il 7 ottobre scorso all’ospedale di Torrette di Ancona, dove era ricoverato per malattia.
Il Ministero ha fatto sapere che a conclusione della procedura di gara avviata il 02/05/2016, la frequenza coordinata per il servizio televisivo digitale terrestre CH 58 UHF, disponibile nella regione Marche, non è stata aggiudicata ad alcun operatore di rete.