Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Revo Domino D3, la radio multifunzione si fa strada
Materiale plastico bianco o nero e linee arrotondate, con la sua nuova famiglia Revo Domino l'azienda scozzese riesce finalmente a superare il complesso della mattonella trapeizodale della prima versione di una radio per FM/DAB, la Blik Station.
Il modello D3 (prezzo suggerito 165 sterline, disponibilità da novembre), combina funzionalità DAB/DAB+, FMS/RDS, Internet Radio wi-fi e iPhone Dock in uno stesso apparecchio. Sono previste anche versioni D1 e D2 un po' più limitate. Interessante notare l'accordo che consente a Revo di offrire un mese di abbonamento gratuito a Last.fm agli acquirenti della radiolina da tavolo (successivamente Last.fm costa 3 sterline al mese). (Radio Passioni)

Lanark, Scotland, 5th October 2009: Revo’s DOMINO D3 leads a new generation of connected digital radio devices that combine multi-format radio reception, iPod and iPhone connectivity, audio streaming and access to a variety of premium online music services including Last.fm.
Visually, DOMINO D3 is a sympathetic blend of contemporary styling and cutting edge technology. Soft edges and continuous curves meet bold design elements to create a timeless and striking form. A wonderfully tactile rubberised coating adds the finishing touch to this instantly likeable design.
At DOMINO D3’s heart is an innovative joystick-based control system, enabling the user to quickly and easily navigate around the radio’s many advanced features.
Completing the hardware picture is the inclusion of a graphical OLED display, and high performance digital audio courtesy of NXT’s patented ‘Balanced Radiator’ loudspeaker technology.
DOMINO D3 is capable of receiving a full range of digital radio standards including DAB, DAB+ and internet radio – as well as conventional FM radio with RDS. DOMINO will also wirelessly stream digital music files from any ‘connected’ PC or Apple Mac. Additionally, DOMINO D3 includes an integrated iPod dock and is one of only a small number of digital radios that is certified by Apple for use with both the iPod and iPhone.
In addition to its terrestrial and internet radio capabilities, DOMINO D3 will also provide access to online music service Last.fm*. Simply choose an artist or genre and let Last.fm build the perfect playlist from its library of 5 million tracks – unique to the user, and fresh every time. Alternatively, an existing Last.fm profile can be used.
DOMINO D3 includes a free 30 day Last.fm trial subscription, thereafter a £3.00 per month subscription charge applies.
Owen Parry, Last.fm Product Manager said "We're delighted that Revo has included Last.fm functionality as a standard feature on its new DOMINO radio, and the addition of a free 30 day trial subscription makes it easy for users to explore and enjoy music through Last.fm, right out of the box.”
DOMINO D3 is part of a broader three model range as follows:

DOMINO D1 – A dedicated DAB/DAB+ model that also includes FM coverage and iPod & iPhone docking capabilities.

DOMINO D2 – A Wi-Fi internet radio model with audio streaming, FM, iPod & iPhone docking and Last.fm access.

DOMINO D3 has an SRP of £169.95, while the D1 and D2 models are priced at £129.95 and £149.95 respectively. All three models are available in a choice of black or white finishes.

05/10/2009 19:17
 
NOTIZIE CORRELATE
"Con una decisione che segue di poco l'avvio della procedura di parziale switch-off dell'FM in Norvegia, anche la Svizzera annuncia la procedura di revisione del testo dell'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), da parte del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).
Negli Stati Uniti, la radio online è la seconda attività più comune nelle app dei dispositivi mobili con il 15% del tempo speso, seconda solo ai social network con il 29% e più diffusa dei giochi con l’11%.
Siamo al delirio: per (tentare di) risolvere il problema dell'insufficienza delle frequenze per lo sviluppo della radiodiffusione sonora in tecnica digitale terrestre (DAB+), Giacomelli inventa la riassegnazione della banda VHF aprendo la porta ad un ginepraio di ricorsi giudiziari da parte di network provider DTT che nell'ultimo quadrimestre 2016 si sono visti assegnare proprio le frequenze che lui vorrebbe ora ridistribuire.
"Sarà convocato a breve dal Sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli un Tavolo per il rilancio del digitale radiofonico e per il riordino delle frequenze, a sostegno di un comparto mai così innovativo come in questa stagione ma che ha necessità di impulsi positivi per una evoluzione tecnologica e industriale".
Un altro anno è passato e la radio digitale terrestre in Italia (così come in molti altri paesi europei) rimane poco più di un intento. Così, mentre il broadcasting IP sta galoppando un po' ovunque, da noi si assiste alla lotta con armi spuntate per la destinazione del canale 13, considerato come l'illusoria soluzione alla ventennale empasse di una tecnologia che, dopo oltre 30 anni dalla sua presentazione, non è ancora riuscita ad affermarsi.