Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Sky: Fink, no accordo su Raisat senza canali in chiaro
"Non sappiamo cosa succedera' con Raisat, penso Sky sia stata chiara affermando che non entra in contratto per i canali Raisat se non ci sara' la conferma dei canali Rai in chiaro per gli abbonati Sky". Lo ha riferito la direttrice dei programmi Sky, Kathryn Fink, rispondendo a una domanda a riguardo della trattativa Rai-Sky. Alla vigilia della conferenza stampa di domani per la presentazione della piattaforma satellitare gratuita Tivu' di Rai-Mediaset-Telecom Italia Media, Kathryn Fink ha spiegato che "dobbiamo aspettare se arriva la conferma, ma anche se non avremo i canali Raisat, i nostri abbonati sono tranquilli perche' avranno piu' canali che con l'arrivo di Sky cinema Italia entro il primo agosto saranno visibili".  Intanto il management di Murdoch non sta con le mani in mano e prepara la controffensiva sui contenuti: tre canali per il cinema in alta definizione e due nuovi canali, Sky cinema Italia e Cult.  In particolare, dal 20 luglio, tre canali dell'offerta cinema trasmetteranno in alta definizione: Sky cinema 1 Hd (canale 301), Sky cinema Hits Hd (canale 306), e Sky cinema Max Hd, (canale 309).  Inoltre, dal 31 luglio Sky propone anche Sky Cinema Italia (canale 314), che sara' dedicato al grande cinema italiano dagli anni 40 agli anni 90, e il nuovo canale Cult (canale 319), che propone le migliori produzioni indipendenti internazionali.
 
 
21/07/2009 15:39
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
“Siamo delusi dall’intervento del Direttore Generale in Commissione Parlamentare di Vigilanza sul tema della Convezione di Servizio Pubblico. Ci saremmo aspettati un intervento con dati alla mano: entrate 2016, previsione entrate 2017 e 2018 e relativo progetto industriale”.
Intrattenimento in day time e talk show incentrati su casi di cronaca? Il direttore generare Rai Antonio Campo Dall’Orto potrebbe dire “Non parliamone più”, parafrasando il titolo della trasmissione di Rai Uno (Parliamone sabato) recentemente chiusa per le polemiche su uno dei suoi approfondimenti.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.