Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Sky Italia: bene il primo trimestre 2009. Ma i veri conti si faranno nell'ultimo quadrimestre
Sky Italia ha registrato nel primo trimestre del 2009 - cioè nel punto più buio della crisi economica mondiale - un utile operativo pari a 128 milioni di dollari, con una flessione di 37 milioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Il lieve incremento dei ricavi in valuta locale è stato riequilibrato dalla crescita dei costi di programmazione, più che altro in conseguenza del lancio di 16 nuovi canali rispetto allo stesso trimestre dell'esercizio precedente, nonché dei maggiori costi dei diritti sul calcio. I clienti di Sky Italia restano invariati rispetto alla fine dello scorso anno fiscale, a 4,8 milioni di unità. Paradossalmente, però, la pay tv del gruppo News Corp. potrebbe registrare risultati meno positivi nella fase uscente della crisi economica, in quanto l'ultimo quadrimestre del 2009 sarà probabilmente segnato dagli effetti a breve termine della sparizione parziale dal bouquet di Sky dei programmi targati RAI e Mediaset e della competizione del DTT, che in molte aree italiane è ormai divenuta l'unica forma di televisione terrestre, con una potenziata offerta di programmi.
 
 
 
 
05/11/2009 19:52
 

Sono arrivato al punto di tifare per Berlusconi!

Andrò controtendenza: non mi piace Berlusconi, ma tifo per lui! Spero proprio che col digitale terrestre Murdoch abbia una bella ridimensionata, altrimenti tra qualche anno avremo un ribaltamento dei ruoli tra Mediaset e Sky, ma sempre un dominatore assoluto sul mercato.
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sky Italia diventa il terzo polo della produzione e distribuzione cinematografica nazionale, ma le concorrenti storiche del mercato Rai con Rai Cinema e Mediaset con Medusa film non sembrano preoccuparsi eccessivamente.