Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Astra aumenta la propria presenza nel mercato tedesco
(Sat-zone) - SES Astra ha mantenuto la sua posizione di leader di infrastrutture per la televisione digitale in Germania, raggiungendo 11,1 milioni di case alla fine del 2008. Questo dato rappresenta un'aumento di 1,35 milioni di abitazioni raggiunte rispetto a un anno prima, pari al 13,9%. Inoltre, 20 milioni di telespettatori tedeschi ricevono programmi digitali (attraverso tutte le piattaforme) e il 69,4% dei programmi ricevuti nel paese sono digitali. Il digitale terrestre e l'IPTV rappresentano rispettivamente il 7% e l'1% dei telespettatori.
13/03/2009 10:50
 
NOTIZIE CORRELATE
In Germania scoppia la bufera tra politica e imprenditori del settore pubblicitario: per quanto i numeri siano ottimi, se si pensa che nel 2016 vennero investiti fino a 45 miliardi di euro in pubblicità, guardati con maggiore attenzione, i risultati pervenuti dalle analisi dello scorso anno, secondo Andreas Schubert, presidente della Zentralverband der deutschen Werbewirtschaft (Zaw, cioè l’associazione centrale dell’economia pubblicitaria tedesca), essi potrebbero essere ancora più prominenti e a favore di un’economia in crescita, ma ad oggi non è ancora così.
Forte critica di Roger Köppel, proprietario del settimanale svizzero “Die Weltwoche”, rivolta al settimanale “Der Spiegel”, accusato di aver cercato di influenzare l’opinione pubblica a favore di Hillary Clinton nella corsa alla casa bianca.
Certificazioni dei protocolli e percorso comune. Trovare la strada per stare insieme il più possibile, sia per i progetti di standardizzazione, ma anche per le certificazioni dei protocolli.
Alcune indiscrezioni di stampa suggeriscono che sia sul viale del tramonto l’avventura dio Watchever, servizio SVOD tedesco gestito da Vivendi, probabilmente a causa di pessimi risultati competitivi.
Dal 31 dicembre Francia e Germania abbandoneranno in via definitiva le onde medie. Su quella banda non trasmetteranno più le ultime emittenti francesi Radio France - Radio Lyon (in onda dal 1938) e le tedesche DLF - Deutschlandfunk e Deutsche Welle. (R.R. per NL)