Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv digitale, Giordano: il target di Mediaset è rafforzare la presenza nella pay tv. Dichiarazione di guerra a Sky?
L’obiettivo di Mediaset è arrivare, nei prossimi 5 anni, al 15% del mercato italiano della Pay tv a fronte del 2-3% del 2008. E quanto ha detto il direttore finanziario, Marco Giordani, in un incontro con la stampa estera a Milano. Secondo quanto riferito da un portavoce di Mediaset, nel corso dell’incontro, si è parlato anche di raccolta pubblicitaria, e Giordani ha sottolineato che ci sarà un lieve miglioramento nel secondo trimestre e che, nella seconda metà del 2009, il miglioramento sarà sostanziale. Il direttore finanziario di Mediaset ha poi aggiunto che il gruppo di Cologno Monzese non è interessato ad acquisizioni di società di internet/e-commerce, ma punta ad accordi commerciali. Inoltre, per eventuali operazioni in Spagna dove Mediaset controlla Telecinco, non ci sono trattative in corso. Quanto alla partecipazione in Endemol, Giordani ha detto che non c’é alcuna fretta di decidere. (ANSA)
30/05/2009 15:17
 

Obiettivo semplice

considerando che continuano gli incentivi statali per i decoder nelle regioni che passano al digitale, e che tali incentivi valgono solo per i decoder che possono ricevere i canali pay e non per i decoder che fanno ricevere solo canali gratis :)
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).