Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv, Digitale terrestre: passaggio definitivo (switch-off) a settembre in Val d'Aosta
Partirà il 14 settembre la seconda fase del trasferimento dei programmi televisivi dal sistema analogico a quello del digitale terrestre in Valle d'Aosta, che si concluderà, il 23 settembre, con il completo switch off. L'annuncio è contenuto in una lettera che la Rai ha inviato a tutti gli abbonati valdostani.  Nella regione alpina la sperimentazione della televisione digitale terrestre è iniziata nell'aprile 2007, con lo switch over, lo spegnimento delle trasmissioni in analogico di Raidue e Retequattro nella zona di Aosta e di alcuni Comuni limitrofi. Alla Valle d'Aosta verrà assegnata - come richiesto al Governo dal presidente della Regione, Augusto Rollandin - una frequenza per consentire la trasmissione in digitale dei programmi in lingua francese e se possibile in quella tedesca per la comunità Walser della valle di Gressoney. Su questo manca ancora l'ufficialità, tuttavia lo stesso Rollandin, nelle scorse settimane, ha fatto sapere che il vice ministro con delega alle comunicazioni, Paolo Romani, ha informato la Regione che con la nuova pianificazione delle frequenze sarà prevista la frequenza aggiuntiva per la ritrasmissione dei programmi in lingua francofona. "La richiesta del mantenimento dei canali francofoni e di un eventuale ampliamento dell'offerta di canali multi linguistici, commenta Augusto Rollandin - è da sempre alla base di tutti i protocolli di intesa e di tutte le richieste che la Valle d'Aosta, dal 21 luglio dello scorso anno a oggi, ha posto nel progetto di digitalizzazione". Il presidente della Regione sottolinea "oltre agli attuali France 2 e Tele Suisse Romande si prevede l'ampliamento ad altri programmi francofoni e germanofoni, la cui individuazione avverrà anche con il coinvolgimento dei diversi portatori di interesse quali il Corecom, nella sua funzione istituzionale, ed i rappresentanti delle comunità Walser". (ANSA).
18/07/2009 14:04
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).