Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv, La 7: astensione audio-video delle redazioni
Le redazioni di La 7 sono in astensione audio-video dalle 18.00 di giovedì 8 ottobre e lo rimarranno fino alle 07,00 di sabato 10 ottobre.
 
«Mentre i giornalisti della tv di Telecom italia sono costretti alla riduzione di orario e stipendio prevista dal contratto di solidarietà sottoscritto al Ministero del Lavoro per evitare il licenziamento illegittimo e immotivato di 25 colleghi - si legge in una nota del Comitato di Redazione - Telecom Italia Media, la società editrice, continua ad acquistare quotidianamente servizi e prodotti giornalistici all'esterno». «Con i soldi risparmiati tagliando lo stipendio ai suoi giornalisti, e grazie ai fondi pubblici degli ammortizzatori sociali e dell'ente previdenziale - prosegue la rappresentanza sindacale -  La7 acquista sul mercato i servizi per il telegiornale e i programmi di approfondimento". Lo scorso 7 ottobre "l'ultimo clamoroso episodio: il settimanale Exit prodotto da magnolia e dedicato alla sentenza sul lodo Alfano e alla frana di Messina, è andato in onda in diretta senza alcun apporto dei giornalisti di La7 e utilizzando addirittura le immagini della testata giornalistica, che al contrario non ha programmato alcuno speciale». «I giornalisti de La 7 - conclude la nota - chiedono all'azienda di sospendere immediatamente tali comportamenti e di chiarire - alla luce delle insistenti voci di vendita di Telecom Italia media - quale sia il destino dell'emittente, che ha garantito in questi anni il pluralismo dell'informazione televisiva e la libertà di espressione prevista dall'articolo 21 della costituzione».(ANSA).
09/10/2009 14:41
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
Valorizzare gli ascolti in netta crescita e migliorare il fatturato: questo è l’obbiettivo di Urbano Cairo per quanto riguarda il 2017.
Tempi d’oro per Urbano Cairo e la sua La7, che godono dei risultati derivanti dall’aver scommesso sull’informazione e l’approfondimento politico nel disegnare il proprio palinsesto.
Un ottobre d’oro per Canale 5 che, con uno share nelle 24 ore del 16,80%, supera Rai 1 (15,8%) grazie ad alcune prime serate di successo (come il Grande Fratello Vip) e al palinsesto nella fascia pomeridiana.