Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv. Televendite di loghi e suonerie. Controllate dalla GdF 40 emittenti: 21 violazioni segnalate all'Autorità
Ventuno violazioni della normativa relativa agli obblighi informativi a tutela del consumatore da parte di emittenti televisive sono stati rilevate dalla Guardia di finanza (nucleo speciale per la radiodiffusione e l'editoria) che hanno eseguito, in collaborazione con l'Autorita' per le garanzie nelle telecomunicazioni, quaranta controlli nei confronti di emittenti televisive a carattere commerciale, alcune delle quali operanti in ambito nazionale. Lo rende noto un comunicato della Gdf precisando che i controlli riguardano televendite di loghi e suonerie telefoniche, associate a concorsi a premio con accesso mediante numerazioni a pagamento. Secondo quanto rilevato dalla Gdf, le trasmissioni pubblicizzavano premi di importo superiore a quello indicato nel regolamento del concorso; non indicavano il costo della chiamata telefonica; non descrivevano compiutamente gli oggetti posti in vendita; erano prive delle informazioni inerenti il diritto di recesso, di cui al decreto legislativo n. 50/1992; omettevano gli estremi identificativi del venditore;non esponevano sullo schermo della dicitura ''televendita''. Le irregolarita' rilevate sono state segnalate all'Autorita' Garante per l'avvio dei procedimenti sanzionatori. (ANSA).
 
 
 
04/04/2009 06:57
 
NOTIZIE CORRELATE
Agcom diffida Wind e Tre (recentemente fusesi in un’unica società) dal consentire agli utenti l’utilizzo di due servizi streaming di proprietà senza consumare il traffico dati previsto dal piano di abbonamento.
Ai fini del versamento del contributo dovuto all’Autorità per l’anno 2017 attraverso la delibera in titolo adottati i seguenti documenti, che costituiscono parte integrante e sostanziale della delibera in parola: a) modello telematico “Contributo SCM – anno 2017”, di cui all’art. 4, comma 1, della delibera n. 463/16/CONS (allegato A alla delibera in oggetto); b) “Istruzioni per il versamento del contributo dovuto all’Autorità per l’anno 2017 dai soggetti che operano nel settore delle comunicazioni elettroniche e dei servizi media” (allegato B alla delibera in oggetto).
“L’operazione condotta dalle Unità speciali della Guardia di Finanza che ha portato all’oscuramento di 41 siti web che consentivano la visione illecita di film e eventi sportivi in violazione del diritto d’autore, rappresenta un importante colpo inferto alla pirateria on line”.
Attraverso il provvedimento in titolo l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha fissato le misure della contribuzione dovute per l’anno 2017 dai soggetti operanti nei settori delle comunicazioni elettroniche e dei servizi di media, nonché le modalità di versamento e il modello telematico per la dichiarazione dei dati (che sarà pubblicato con successivo provvedimento).
L'Agcom ha dato conto delle modifiche apportate alla delibera n. 666/08/CONS a seguito dell’entrata in vigore della legge 232/2016.