Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
UE: la Commissione lancia consultazione dedicata alle PMI dell’editoria
La Commissione europea ha lanciato la sua prima consultazione dedicata alle piccole e medie imprese del settore dell’editoria. La consultazione intende individuare gli ostacoli all’innovazione e nuovi modelli operativi al fine di determinare le misure ed azioni che l’Ue e gli Stati membri possono intraprendere per aiutare le imprese in questione a trarre profitto dal mercato unico. I temi affrontati dal questionario comprendono l’accesso al finanziamento, l’innovazione, l’accesso e la regolamentazione del mercato, le competenze e la qualità della monodopera, le piattaforme di distribuzione ed altri meccanismi di cooperazione nonché questioni legate alle lingue. La consultazione, aperta fino ai primi di giugno, arriva in un momento in cui tutta la stampa si trova a far fronte ad un periodo di recessione in ragione dei diminuiti introiti pubblicitari e di un profondo cambiamento strutturale in ragione di come le nuove tecnologie stanno trasformando il paesaggio mediatico. (Europa Regioni.it)
 
 
 
08/04/2009 05:05
 
NOTIZIE CORRELATE
Torna a calare il dato della diffusione della stampa, sia cartacea che digitale, tra i lettori italiani: l’indagine Audipress 2016/III segnala una contrazione dell’1,4%, dato che sconfina rispetto alle previsioni del trend comunque negativo, ancorché più moderato.
Secondo l’ultima ricerca Nielsen, nel 2016 il mercato pubblicitario italiano del settore dei media/telecomunicazioni ha fatto registrare un aumento del 3,6% rispetto all’anno precedente per una raccolta complessiva pari a 8,2 mld di euro.
Facebook, Google, Amazon: le proposte e i pilastri che renderanno effettivo il piano antievasivo. Per il mese di aprile è prevista l’adozione delle nuove normative al fine di contrastare le pratiche fiscali aggressive delle multinazionali del web.
“Da azionista ho le preoccupazioni di tutti, abbiamo visto la situazione del Corriere… Ma Mondadori non ha i debiti di Rcs e non deve vendere periodici come ha fatto il Corriere, ma è un momento di crisi preoccupante”.
In una recente risoluzione, approvata il 25 novembre, il Parlamento europeo impegna la Commissione ad agire per assicurare un futuro alle emittenti pubbliche dell'Unione.