Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Web. In aumento i crimini informatici: router e webcam sotto attacco

Secondo un’analisi di Trend Micro, una security company di contenuti web, nel 2016 gli attacchi informatici a scopo di estorsione sono aumentati del 400% e nel 2017 la situazione potrebbe ancora peggiorare.
Grazie agli strumenti di sicurezza dell’azienda nell’ultimo anno è stato possibile sventare 65 milioni di attacchi informatici, un numero esiguo ma comunque significativo nella battaglia al cybercrime. Un elemento fortemente soggetto a violazioni è il router, colpito dagli hacker per inserire virus trojan all’interno dei sistemi operativi ed effettuare frodi e truffe. Con l’avvento della demotica anche frigoriferi, lavatrici, sensori per la sorveglianza domestica, webcam e tutto ciò che può essere controllato da remoto via internet sono diventati obiettivi sensibili, ma dall’indagine di Euromedia Research si evince che solo il 6% degli italiani intervistati adotta password diverse a seconda dell’applicazione usata, per non parlare della scarsissima popolarità dell’autenticazione a due fattori. A questo, si aggiunge che il furto d’informazioni può anche essere finalizzato al ricatto per costringere la vittima (recentemente accaduto anche con personaggi dello spettacolo) a pagare per evitare la pubblicazione di dati personali o per accedere nuovamente ai propri file opportunamente criptati. (M.R. per NL)
31/01/2017 08:15
 
NOTIZIE CORRELATE
Si muovono nelle aree oscure del web e sono le spie del XXI secolo. Attaccano velocissimi il cuore pulsante dei dati delle organizzazioni e delle imprese per carpirne i segreti.
La conferma arriva da fonti ufficiali, moltissimi blog che utilizzano WordPress (diffusissima piattaforma di personal publishing che consente, grazie al database management system (DBM) MySQL, la creazione di un blog personale) stanno subendo attacchi e minacce da uno strano malware.
(Punto Informatico) - Il famigerato worm Conficker domina le cronache sulla sicurezza dallo scorso novembre, ossia da quando la sua prima incarnazione, chiamata Conficker.A, sfruttò una vulnerabilità di Windows (all'epoca appena corretta) per infettare centinaia di migliaia di PC in brevissimo tempo.
(Republica.it - di Mauro Munafò) - Il prossimo primo aprile potrebbe essere un giorno poco divertente per tutti i possessori di un computer.