Ritorni alle origini: Cicerone su Facebook?