Il governo prosegue nel tentativo di sterminare le tv locali che occupano preziose frequenze. Ora vuole toglier loro 300 milioni di euro